Rita Spadola

Performer e danzatrice, si forma principalmente all'estero dove ha vissuto per dieci anni. A Parigi studia con Peter Goss, Jean Gaudin, Sophie Lessard e danza con Thierry Guedj. A New York frequenta le lezioni di balletto di Jocelyn Lorenz e Maggie Black, studia danza contemporanea con Merce Cunningham, improvvisazione con Dana Reitz, K.J. Holmes, Simone Forti, Lisa Nelson, Ruth Zaporah e danza con coreografi quali Poppo Shiraishi, Stephan Koplowitz, Merian Soto (Pepatian Dance Company), Barbara Thatcher. Presenta le sue prime coreografie a New York presso il Mulberry St. Theater e DIA Art. Foundation. Nel 1991, sempre a New York, completa il Teaching Training Program di Tecnica Alexander sotto la guida di Joel Kendall (1988 - 1991). Da allora svolge l'attività di insegnante di Tecnica Alexander parallelamente alla danza. E' insegnante membro di A.T.I. Alexander Technique International.

Rientrata in Italia, fonda l'associazione Caranas 108 e ne cura la direzione artistica. Danza con Angela Torriani Evangelisti e Maurizio Saiu (1997). Crea le performances ...Caro Cervo e Tana Kirkos (1998). Nel 2000 avvia la collaborazione con la danzatrice Carla Onni. Insieme realizzano le coreografie Lacrime di vetro (2000) e Dove posso posare il mio viso? (2001). Firma l'assolo Storie Invisibili (2002) e lo spettacolo per quattro donne Se hai fretta, rallenta (2003). Realizza, insieme a Carla Onni, PrimaOraPoi (2004) e la performance Suoni segreti (2004), con le pietre sonore dello sculture Pinuccio Sciola e le musiche originali di Alessandro Olla. Danza nella produzione 2005 di Caranas 108, Transfigura, con la regia di Ornella D'Agostino. Crea lo spettacolo Da lì a qui (2006) insieme a Carla Onni. E' interprete ed autrice di Play - Oggi sono un torero (2008). Nel 2009 realizza lo spettacolo sulla violenza di genere Io ti tenevo intensa e leggera.

Ha danzato in Italia, Francia, Olanda, Svizzera, Russia, Stati Uniti, Venezuela e Giappone. Danza in performances di improvvisazione in Italia ed all'estero.

Dal 2001 cura la direzione artistica del festival internazionale MovimentInTempo (MIT Festival) e della manifestazione Tracce di danza.